Davide Dall'Acqua

Blog

5D MARK III – COMUNICATO UFFICIALE CANON

Da molto tempo i fotografi aspettavano questa notizia ritardata dagli incidenti in Giappone ma ora è ufficiale!

Clicca qui per vedere la pagina ufficiale dal sito Canon.

Se la risoluzione del sensore rimange invariata non è lo stesso per la sensibilità portata ad un valore nativo di 25.600ISO. L’evoluzione maggiormente significativa è però il cambiamento apportato al sistema di autofocus unica pecca della versione precedente. Il vecchio “semplice” AF a 9 punti viene aggiornato con un sistema ben più moderno con 61 punti di messa a fuoco e fino a 41 punti a croce a cui è affiancato un processore DIGIC 5+ al posto dell’ormai vecchio DIGIC4 innalzando la frequenza di scatto a 6fps. Questi sono indubbiamente i due punti di forza del nuovo modello di casa Canon.

Se però siete tra quelli a cui le parole non bastano Canon ha già messo online degli scatti e dei filmati di prova. La qualità effettiva non si discosta molto da quello che un bravo fotografo ed una buona post produzione non potessero già fare in passato ma la sensazione è che questa volta Canon non si sia diretta verso un orientamento quantitativo (tipico della filosofia Canon) ma abbia cercato di dare maggior qualità e praticità d’uso ai fotografi esigenti.

Per gli appassionati di videomaking rimane la possibilità di registrare in FullHD 1080p mentre viene innalzato il frame rate del formato 720p a 60fps così da poter creare ottimi rallenty (un esempio è su Making 1 [The maiking of “COLOR OF HOPE”] nella pagina con i filmati d’esempio). Rimane leggermente visibile l’effetto di rolling shutter assai difficile da rimuovere completamente nei sensori CMOS di grandi dimensioni. Rimangono invece leggermente visibili leggeri artefatti dovuti alla compressione dei files (H.264 intra-frame) nei cieli. Ottimo rapporto S/N nelle scene girati ad alti iso (anche 6400ISO).

Ora non ci resterebbe che testarla sul campo.